Le nuove Mercedes-AMG GT Roadster e GT C Roadster sono pronte ad allargare la gamma del reparto sportivo di Affalterbach. Presentate all’ultima edizione del Salone di Parigi, le novità a cielo aperto si vanno ad inserire tra i modelli AMG GT S e AMG GT R. Rispetto alla versione coupé la nuova Mercedes-AMG GT Roadster monta un tetto in tela disponibile in tre varianti di colore (rosso, nero e beige) in grado di aprirsi e chiudersi fino a 50 km/h. All’anteriore arriva la griglia a quindici listelli verticali cromati, già vista sulla Mercedes-AMG GT3. Diverse novità “sottopelle” per entrambe le persone, a partire da un telaio rivisto per sopperire alla mancanza del tetto rigido. Tra le novità arriva il cofano anteriore in magnesio e il cofano posteriore realizzato in SMC (Sheet Molding Compound) a fibre di carbonio, sviluppato nel centro TEC di Mercedes-Benz a Sindelfingen). Tra le differenze tra Mercedes-AMG GT Roadster e GT C Roadster troviamo una serie di particolari dal carattere ancora più sportivo, come le fiancate allargate di 57 mm o l’impianto sportivo Performance AMG proposto di serie.

Passando alle motorizzazioni la Mercedes-AMG GT Roadster è spinta dalla motorizzazione 4.0 V8 biturbo da 476 cavalli e 630 Nm di coppia massima, in grado di assicurare un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4 secondi e una velocità massima di 302 km/h. Stessa cilindrata e numero di cilindri per la GT C Roadster, mentre i cavalli salgono a 557 con 680 Nm di coppia massima e la velocità massima raggiunge i 315 km/h. Su entrambi i modelli trazione posteriore e cambio a doppia frizione AMG Speedshift.