Con la Mercedes-AMG GT R, la casa di Stoccarda amplia la propria offerta nella parte alta della gamma sportiva. Una vettura che concilia il dinamismo della AMG GT3 da gara con la funzionalità della AMG GT. Il nuovo colore esclusivo “verde chiaro magno AMG” rimanda esteticamente al famoso ‘inferno verde’ del Nürburgring mentre nel design colpisce la nuova mascherina Panamericana AMG che debutta per la prima volta in una vettura di serie: i 15 listelli verticali cromati riprendono il look della nuova AMG GT3 da gara e la forma di base della mascherina del radiatore riprende quella della Mercedes-Benz 300 SL da corsa, che nel 1952 vinse la leggendaria Panamericana sulle strade messicane.

Anche il frontale affusolato a forma di V della Mercedes-AMG GT R è al servizio del dinamismo mentre lo spoiler anteriore nel nuovissimo design Jet-Wing, evoluzione dell’A-Wing, accentua la dimensione della larghezza. I codolini passaruota dalle dimensioni maggiorate di 35 mm ospitano cerchi da 19″ all’anteriore e da 20″ su pneumatici Michelin Sport Cup 2 rispettivamente da 275/35 ZR 19 e 325/30 ZR 20. Completa il quadro visivo un ampio alettone posteriore fisso e un nuovo diffusore inferiore che incorpora il terminale di scarico centrale in titanio. Internamente sono di serie i sedili sportivi AMG a guscio estremamente leggeri, a regolazione meccanica in pelle Nappa/microfibra Dinamica.

La soluzione del motore anteriore centrale e cambio con configurazione transaxle sull’asse posteriore ripresa dalla AMG GT e dalla AMG GT S ha permesso di ripartire il peso in modo vantaggioso per il 47,3% sull’asse anteriore e per il 52,7% sull’asse posteriore. Con un peso per unità di potenza pari a 2,66 kg per CV, la Mercedes-AMG GT R si pone ai vertici del suo segmento. Di serie ha anche il differenziale autobloccante a regolazione elettronica sull’asse posteriore, integrato nella scatola del cambio compatta.

L’impianto frenante è in materiale composito ad alte prestazioni con dischi freno autoventilanti forati di 390 millimetri di diametro all’anteriore e 360 millimetri al posteriore mentre l’impianto frenante ceramico in materiale composito ad alte prestazioni permette di risparmiare ulteriore peso (17 chilogrammi) arrivando a 1537 kg, oltre 100 in meno rispetto alla AMG GT S. Un risultato possibile grazie a un massiccio ricorso alla fibra di carbonio che caratterizza anche il nuovo albero di trasmissione (poco più di 13 kg e più leggero del 40% rispetto alla AMG GT S) e e i materiali compositi.

Il cuore della Mercedes-AMG GT R è il V8 biturbo AMG da 4,0 litri che eroga nella AMG GT R 585 CV di potenza, vale a dire 75 CV in più rispetto alla motorizzazione di punta della GT S. La coppia massima di 700 Nm è disponibile tra 1900 e 5500 giri/min che consente uno scatto di 3,6 secondi da 0 a 100 km/h e una velocità massima di 318 km/h. Grazie al Controller Dynamic Select AMG il guidatore può personalizzare la AMG GT R a suo piacimento. I programmi a disposizione sono i seguenti: “C” (Comfort), “S” (Sport), “S+” (Sport Plus) e “I” (Individual) oltre al programma di marcia “Race”.

La Mercedes-AMG GT R ha debuttato in anteprima mondiale il 24 giugno 2016 presso il Mercedes-Benz World e sul tradizionale circuito inglese di Brooklands. L’inizio delle vendite avverrà il 21 novembre 2016, il lancio sul mercato europeo nel marzo 2017. Prezzo, tiratura e allestimenti saranno comunicati nei prossimi mesi.