Mercedes-AMG GT è la prima Granturismo della casa di Affalterbach. Scelta come simbolo della tradizionale partnership con il Festival dei Due Mondi, che da 58 anni si tiene a Spoleto, Mercedes-Benz Italia l’ha mostrata in tutto il suo splendore in occasione del Grand Tour. Un giro in collaborazione con gli AMG Performance Center italiani lungo le strade più belle d’Italia per coinvolgere e far vivere un’esperienza indimenticabile a clienti ed appassionati della nuova Mercedes-AMG. Già perché la nuova sportiva a due posti della Stella non va confusa con la celebre Ali di Gabbiano, di cui ricorda un po’ la linea a livello di cofano e coda corta. Per il resto sembra un’altra auto con la cosiddetta ‘coke bottle’ tipica di Mercedes, che conferisce alla vettura un aspetto muscoloso e sportivo ma allo stesso tempo anche elegante.

Il centro del frontale domina la mascherina tridimensionale del radiatore Matrix con la Stella al centro, un’ampia lamella e la scritta AMG. Ai fari LED High Performance, con le luci diurne che disegnano un ‘sopracciglio’ stilizzato, si aggiungono luci di posizione, indicatori di direzione e tre riflettori abbaglianti separati. La parte posteriore presenta spalle ampie e la grafica sottile dei gruppi ottici posteriori con gli scarichi sportivi Performance pronti a dominare la strada. A tutto ciò si aggiunge un alettone posteriore estraibile, invisibile da fermo. L’antenna radio è completamente integrata mentre non mancano le feritoie laterali sopra il cofano e lungo la fiancata che ricordano gli otto cilindri del propulsore.

Proprio il motore – Euro 6 – è la principale innovazione della Mercedes-AMG GT. La posizione – anteriore centrale – con la configurazione a ‘transaxle’ e la struttura leggera intelligente in alluminio rappresentano le basi per arrivare a un piacere di guida estremo. Un aggettivo che si adatta perfettamente al motore biturbo V8 da 4,0 litri AMG, il primo propulsore per vetture sportive montato internamente (‘V interna calda’) che racchiude i due turbocompressori all’interno delle bancate per una struttura compatta, migliori tempi di risposta ed emissioni più basse dato che l’afflusso d’aria ai catalizzatori è in prossimità del motore. A ciò si aggiunge la lubrificazione a carter secco che ha permesso di abbassare il propulsore. Soluzioni che solo Mercedes può vantare sul mercato.

La Mercedes-AMG GT sviluppa da 464 a 510 cavalli a seconda delle versioni. Una potenza che si sviluppa già ai bassi regimi (600 Nm a 1600-5000 giri/min) che regala prestazioni da brivido (3,8 secondi da 0 a 100 km/h e una velocità massima di 310 km/h. Il rapporto peso/potenza è di soli 3,33 kg/CV grazie a una scocca che pesa solo 231 kg mentre il peso totale è di 1570 kg, con un bilanciamento 47:53 fra avantreno e retrotreno. La carrozzeria presenta un mix intelligente di materiali: châssis, parte superiore della vettura e carrozzeria sono realizzati in metallo leggero, mentre il cofano bagagliaio è in acciaio e il deck frontale è in magnesio. Questo elemento estremamente leggero sul frontale riduce l’inerzia delle masse davanti all’avantreno, migliorando così l’agilità della vettura con una ripartizione del peso con un rapporto percentuale 47:53. La soluzione dell’ assetto sportivo a doppi bracci trasversali in alluminio, tipica del motorsport, incide su campanatura e convergenza che equivale a minori movimenti, quindi a una maggiore comodità, sicurezza e percorrenza. Le ruota sono da 19” all’anteriore e da 20” al posteriore.

Soluzioni che rendono la vettura perfetta per la pista grazie anche al cambio a 7 marce a doppia frizione con configurazione a transaxle sul retrotreno e al bloccaggio del differenziale. Ma anche in termini di redditività la sportiva raggiunge un nuovo record con un consumo di carburante di 9,3 litri per 100 chilometri (NEDC combinato). Nella tratta Roma-Spoleto (quasi 200 km tra autostrada e statali) il livello del serbatoio carburante è sceso di circa un quarto del suo livello, non allontanandosi dai 10 km/l con qualche accelerazione degna di nota. Nonostante sia una bi-posto da 500 CV, la Mercedes-AMG GT trasmette fin da subito un ottimo feeling grazie a una sorprendente comodità dei sedili, regolabili elettronicamente e confortevoli anche dopo un paio d’re di guida.

Le dimensioni (lunghezza 4546 mm, larghezza di 2075 mm e altezza da terra 1288 mm) sono garanzia di agilità e di un baricentro basso che non inficia sulla comodità mentre la visuale è buona nonostante il lungo cofano a cui bisogna fare un attimo l’occhio se non si è abituati. Sulla GT-S, la versione da noi provata, è di serie il differenziale autobloccante elettronico che garantisce una maggiore trazione e una migliore percorrenza in curva. Il volante Performance (in pelle Nappa e microfibra) è preciso e ricorda molto i volanti da corsi grazie a una gomma soffice al tatto che trasmette una sensazione immediata di stabilità. Al centro il grande schermo da 8.4 pollici tipico delle nuove Mercedes è preciso ma va studiato attentamente visto l’apposito touchpad nel tunnel centrale anche se i comandi al volante semplificano la vita del conducente.

Dal tunnel centrale si possono impostare i cinque diversi programmi di marcia DYNAMIC SELECT AMG che permettono al guidatore di variare il carattere della sua GT: la scelta tra ‘Comfort’, ‘Sport’, ‘Sport +’, ‘RACE’ (solo per la GT S) e ‘Individual’, con quest’ultimo che può in gran parte configurare a proprio piacimento. In modalità RACE si può dare sfogo a tutta la potenza con un sound emozionale proveniente dagli scarichi e l’accelerazione è davvero impressionante mentre la tenuta di strada anche in curva appare sensazionale. Se invece preferiti godervi il viaggio la modalità Comfort accentuerà il basso fruscio aerodinamico (la resistenza aerodinamica complessiva è di 0,78 m2) e la silenziosità dell’abitacolo. La frenata è pronta e decisa grazie a dischi Brembo autoventilanti da 390 mm sull’asse anteriore e 360 mm al posteriore. Nel pratico portellone da 350 litri c’è spazio per almeno due trolley ma l’inclinazione all’uso quotidiano della vettura permette di riporre uno zaino o qualche altro oggetto nel pianale della vettura.

A livello di sicurezza attiva e passiva, i sistemi di ritenuta di serie comprendono le cinture di sicurezza a tre punti con pretensionatori e limitatori della forza di ritenuta, airbag anteriori, sidebag combinati per torace e bacino, windowbag e kneebag, rispettivamente lato guida e passeggero. La Mercedes-AMG GT riprende inoltre numerosi sistemi di assistenza alla guida Mercedes-Benz Intelligent Drive già introdotti sulla nuova Classe S come COLLISION PREVENTION ASSIST PLUS, ADAPTIVE BRAKE, ATTENTION ASSIST, PARKTRONIC, Telecamera per la retromarcia assistit, COMAND Online con Riconoscimento automatico dei segnali stradali a e il controllo della pressione pneumatici. A richiesta sono disponibili anche sistema di assistenza abbaglianti adattivi, sistema PRE-SAFE, pacchetto assistenza di guida con sistema antisbandamento e Blind Spot Assist. I prezzi della Mercedes-AMG GT partono da 125.000 euro fino ai 144.000 per la Mercedes-AMG GT-S fino ai 161.000 euro della Mercedes-AMG GT Edition-1, modello super-accessoriato in serie limitata.