La Mercedes-AMG GT è stata svelata alla stampa internazionale sul celebre circuito di Laguna Seca, la prima vera gran turismo con la Stella a Tre Punte sulla mascherina (dai tempi delle 300 SL Ali di Gabbiano degli Anni ’50 e ’60). Una vettura che fa entrare la Stella nel segmento delle auto sportive di alta caratura ed è la seconda sportiva sviluppata da Mercedes-AMG in modo completamente indipendente. Ereditando il DNA tecnologico della SLS AMG Mercedes-Benz, una delle auto sportive di maggior successo degli ultimi anni, è sviluppata secondo uno schema tradizionale con motore anteriore longitudinale spostato verso il centro della vettura. Cuore generoso della nuova GT è l’inedito propulsore biturbo V8 da 4,0 litri AMG, dotato di due turbocompressori montati all’interno delle due testate e di lubrificazione a carter secco. Questo propulsore viene proposto con due livelli di potenza, 462 Cv per la GT e 510 per la GTS con un’accelerazione da 0 a 100 km/h pari a 4 secondi e una velocità massima di 304 km/h per la GT che dispone di 600 Nm di coppia e 3,8 secondi e 310 km/h per la GTS da 650 Nm.

La scocca della Mercedes AMG-GT pesa solo 231 kg 

La GT propone la trasmissione con schema transaxle, cioè con la scatola del cambio in blocco con il differenziale posteriore, per equilibrare i pesi. Oltre al bloccaggio del differenziale, l’assetto sportivo con assi a doppi bracci trasversali in alluminio contiene il peso a vuoto in 1.540 chilogrammi. Per la carrozzeria, Mercedes-AMG ha puntato su un mix intelligente di materiali: sia lo châssis che la parte superiore della vettura e la carrozzeria sono realizzati in metallo leggero, mentre il cofano bagagliaio è in acciaio e il deck frontale è in magnesio riducendo l’inerzia delle masse davanti all’avantreno e migliorando l’agilità della vettura. La scocca pesa solo 231 chilogrammi, un valore record nel segmento delle auto sportive, mentre lo spaceframe ottimizzato nel peso si compone per il 90% di elementi in alluminio (qui tutte le caratteristiche). Durante la concezione e lo sviluppo della struttura della scocca, infatti, erano tre gli obiettivi fondamentali: massima resistenza, baricentro basso e peso ridotto.

In arrivo nel 2015 per sfidare Porsche 911

La nuova Mercedes ha cinque modalità di utilizzo che vanno da quella per fondi a bassa aderenza a quella per l’uso in pista passando per Comfort, Sport e Sport+. Contemporaneamente la due posti, grazie al pratico portellone posteriore, un comodo bagagliaio e una gamma completa di sistemi di assistenza alla guida Mercedes-Benz Intelligent Drive, vuole essere anche una compagna di viaggio funzionale, confortevole e affidabile nel quotidiano. Di serie la GT monta cerchi in lega a 10 razze nel formato 9 x 19 pollici (ant.) e 11 x 19 pollici (post.) con pneumatici 255/35 R 19 e 295/35 R 19 rispettivamente. Sul modello GT S le dimensioni corrispondono a 9 x 19 pollici (ant.) con pneumatici 265/35 R 19 e 11 x 20 pollici (post.) con pneumatici 295/30 R 20. Per entrambi i modelli sono disponibili a richiesta numerose varianti di design e colori. La Mercedes AMG-GT viene prodotta nello stabilimento Mercedes-Benz di Sindelfingen. Il motore V8 biturbo da 4,0 litri è invece costruito presso la Mercedes-AMG ad Affalterbach. La nuova sportiva della Stella andrà a concorrere con la Porsche 911 e la Jaguar F-Type ma secondo molti addetti ai lavori dovrà confrontarsi dal 2016 con la variante più potente della Maserati Alfieri. Il lancio della Mercedes-AMG GT è previsto per il primo trimestre 2015 con prezzi che partono dai 125.200 euro fino ai 161.633 euro della GT S ‘Edition 1′.

LEGGI ANCHE

Nuova Mercedes AMG GT: debutto a Parigi

Mercedes-AMG GT, presentazione in diretta streaming

Mercedes AMG GT 2015: la nuova sportiva della Stella

Nuova Mercedes AMG GT: la supercar di Stoccarda

Laureus Mercedes: lo sport per combattere il disagio sociale dei giovani