La Mercedes-AMG GT è stata svelata in anteprima mondiale ad Affalterbach, sede della AMG. Con la nuova sportiva, la Stella punta a rafforzare l’immagine di ‘costruttore premium’ ed entra nel segmento delle auto sportive di alta caratura, totalmente nuovo per la casa di Stoccarda. La combinazione di carrozzeria spaceframe in alluminio (90%) si unisce a un motore 4.0 V8 biturbo (il primo propulsore per vetture sportive con turbocompressori montato internamente) con lubrificazione a carter secco, un cambio a 7 marce a doppia frizione con configurazione a transaxle sul retrotreno, bloccaggio del differenziale, assetto sportivo con assi a doppi bracci trasversali in alluminio. Il tutto in un peso a vuoto contenuto di 1.540 chilogrammi. Due i livelli di potenza: GT da 340 kW (462 CV) e GT S da 375 kW (510 CV) . Valori record come 3,8 secondi per lo scatto da 0 a 100 km/h e una velocità massima di 310 km/h di velocità massima con 650 Nm di coppia. Pur con prestazioni da supercar, i consumi restano contenuti in circa 9.3 litri/100 km.

Per la carrozzeria della GT, Mercedes-AMG ha puntato su un mix intelligente di materiali. Sia lo châssis che la parte superiore della vettura e la carrozzeria sono realizzati in metallo leggero, mentre il cofano bagagliaio è in acciaio e il deck frontale è in magnesio. Questo elemento estremamente leggero sul frontale riduce l’inerzia delle masse davanti all’avantreno, migliorando così l’agilità della vettura. A livello di design sportività ed emozione si fondono per dare vita all’incarnazione del concetto di limpida sensualità. La due posti si contraddistingue per le tipiche proporzioni di una vettura a trazione posteriore. Il design AMG GT esibisce linee tese e un carattere votato alla velocità. La mascherina AMG GT, con la stella al centro, è arricchita da fari a LED high performance, luci diurne e abbaglianti separati. Nell’abitacolo le proporzioni da sportiva generano una sorprendente sensazione di spazio. I gruppi ottici posteriori piatti e ampi con i nuovi indicatori di direzione (18 singoli LED per lato) che si illuminanno dall’interno verso l’esterno in rapida successione.

Secondo gli standard tipici del marchio, la sicurezza attiva e passiva raggiunge i massimi livelli. La Mercedes-AMG GT riprende numerosi sistemi di assistenza alla guida già introdotti sulla nuova Classe S. La dotazione di serie comprende tra l’altro COLLISION PREVENTION ASSIST PLUS, ADAPTIVE BRAKE, ATTENTION ASSIST, PARKTRONIC, Telecamera per la retromarcia assistit, COMAND Online con Riconoscimento automatico dei segnali stradali a e il controllo della pressione pneumatici. I sistemi di ritenuta di serie comprendono non soltanto le cinture di sicurezza a tre punti con pretensionatori e limitatori della forza di ritenuta, ma anche airbag anteriori, sidebag combinati per torace e bacino, windowbag e kneebag, rispettivamente lato guida e passeggero. Riscaldamento dei sedili, PARKTRONIC, luci di emergenza e – a seconda degli equipaggiamenti – alettone posteriore estraibile sono comandati dal guidatore tramite l’apposito pulsante nella consolle di comando sul tetto.

L’ottima visibilità su tutti i lati e l’ampio spazio per la testa, non necessariamente inconciliabili con il dinamismo sportivo e il comfort nei lunghi viaggi, rappresentano caratteristiche di certo inusuali per le vetture di questo segmento. Un grande scomparto nel bracciolo centrale, un portabevande doppio collocato centralmente e un ampio e pratico vano portaoggetti sono ulteriori dimostrazioni dell’elevata praticità della GT. Nel bagagliaio con un volume di 350 litri è possibile caricare due sacche da golf in senso longitudinale o trasversale. La produzione avverrà nella fabbrica di Sindelfingen, dove sarà allestita una divisione dedicata AMG. La AMG fa inoltre parte del piano che prevede 12 nuovi modelli, entro il 2020. Listini e date di arrivo sul mercato sono ancora secrete ma voci di corridoio parlano di un debutto nella prossima primavera e un listino sotto i 100.000 euro. L’obiettivo è quello di accaparrarsi i clienti Porsche.

LEGGI ANCHE

Ecco la 63 AMG 4MATIC Coupé

Nuova Classe C: foto e video

Laureus Mercedes: lo sport per combattere il disagio sociale dei giovani