Kimi Raikkonen torna in Ferrari mentre Fernando Alonso è pronto a riapprodare in McLaren (foto by InfoPhoto). Dall’Inghilterra sono sicuri e le parole di Martin Whitmarsh lasciano intendere che la clamorosa operazione per riportare l’asturiano a Woking è qualcosa di più di un’ipotesi remota. Il team principal della blasonata scuderia inglese riprenderebbe subito l’asso spagnolo: “Si’, certo se potessi non avrei alcuna esitazione, perchè Alonso è un pilota di grande talento e credo che quasi tutti i team di Formula Uno sarebbero ben contenti di ingaggiarlo” ha detto in un intervista alla BBC nei box di Singapore .

Whitmarsh si è affrettato a smentire la notizia che ha fatto subito il giro del mondo: “Credo che l’anno prossimo manterremo le attuali guide ma siamo aperti a qualunque possibilità. Nel lungo termine, Alonso rappresenterebbe un grande asset, ma e’ lui a decidere del suo destino, vedremo”. Una dichiarazione che lascia comunque sottointendere l’interesse per lo spagnolo il cui divorzio con la McLaren nel 2007 (per fare spazio a Lewis Hamilton) è ormai un ricordo: “Non sarebbe corretto da parte mia commentare quello che sta accadendo in Ferrari ma la gente è rimasta sorpresa dall’ingaggio di Kimi. Se sia una formazione sostenibile o meno non lo so”.

Si anticipa già un possibile mal di pancia di Alonso. Il suo contratto con la Ferrari scade alla fine del 2016, ma potrebbe fare le valigie prima se i risultati non lo soddisferanno e se la ‘convivenza’ con Raikkonen dovesse rivelarsi complicata. Lo scoglio è solo il vincolo con la rossa visto che l’ingaggio del pilota se lo accollerebbe Banca Santander. Dall’Inghilterra assicurano: se l’operazione non va in porto nel 2014, l’anno buono sarà il 2015.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI:

Massa attacca la Ferrari

Raikkonen alla rossa per proteggersi da Alonso