Giorno dopo giorno impazzano le voci di mercato in Formula 1. La Spagna si porta dietro da mesi la telenovela tra la Ferrari e Fernando Alonso: il quotidiano Marca sostiene che l’asso asturiano può lasciare Maranello in qualsiasi momento senza pagare alcuna penale nonostante i due anni di contratto rimanenti. Un’ipotesi inverosimile ma la partenza di “Nando” potrebbe essere facilitata dai vertici della rossa che sarebbero stufi ricevere critiche – più o meno velate – dal loro pilota per l’impossibilità di poter contare su una monoposto competitiva. Se lo sommiamo alla nuova prossima e intransigente presidenza di Marchionne, alla discontinuità invocata da Mattiacci e alle richieste ritenute inaccettabili dal Cavallino per il nuovo contratto di Alonso, è realistico pensare a un matrimonio già al capolinea.

In Inghilterra i media sostengono che Alonso stia per cedere ai 100 milioni in tre anni offerti dalla McLaren Honda. Dalla Germania, invece, arriva l’ipotesi più clamorosa: la Sport Bild accosta Alonso alla Lotus che è a rischio fallimento ma potrebbe essere acquistata dal miliardario canadese Lawrence Stroll, papà di Lance Stroll dell’Academy Ferrari. Oltre a montare motori Mercedes, l’asturiano potrebbe scegliere la Lotus per l’inatteso ritorno di Flavio Briatore in qualità di Team Principal, a sei anni di distanza dal caso Nelsinho Piquet. Un’ipotesi difficile da percorrere e già smentita dallo stesso Briatore. Difficile poi che Alonso, che mai come ora ha fame di vittorie, scelga di approdare in un cantiere aperto.

In un intreccio di continue “bombe di mercato” il papabile sostituto di Alonso in Ferrari, Sebastian Vettel, ha chiuso la porta alla rossa: “Ho più volte ribadito di avere un contratto con la Red Bull anche per il 2015: ho ancora molto da realizzare con questa squadra. I risultati di Ricciardo dimostrano che la macchina è valida”. Non dovesse andare in porto l’operazione Vettel, in Ferrari potrebbe salirci Lewis Hamilton, solo in caso di mancato Mondiale. Ma si vocifera anche dell’eterno predestinato Nico Hulkenberg o del promettente pilota del vivaio, Jules Bianchi. Chi più ne ha più ne mettta.

LEGGI ANCHE

Vettel alla Ferrari 2015: il campione del mondo apre a Maranello

Hannah Prater: le foto della fidanzata di Vettel

Marco Mattiacci Ferrari: promessa social “Adotteremo strategie aggressive”