Il rientro di Suzuki in MotoGP avverrà solo dal 2015, ma nel mercato piloti per la prossima stagione gioca un ruolo strategico il ritorno della casa di Hamamatsu, che sarebbe dovuto inizialmente avvenire nel 2014. Se così fossero andate le cose, probabilmente in Suzuki sarebbe finito Cal Crutchlow. Ma con la nuova scadenza si aprono diverse opzioni. Tra cui quella di Valentino Rossi che andrebbe a ritrovare Davide Brivio, suo ex team manager e prossimo numero uno della squadra nipponica.

In un’intervista al magazine britannico Motorcycle News Brivio ha detto: “Dobbiamo guardare alle migliori opzioni possibili e Valentino è una di queste, quindi perché no? Dobbiamo provarci con tutti. Abbiamo visto come sono andate le cose, e io sono orgoglioso di poter dire che, quando eravamo in Yamaha, abbiamo preso Valentino e questo ha cambiato la storia della Yamaha”.

Confermato l’interesse per Crutchlow, la ‘sorpresa’ di questo campionato: “È un pilota molto interessante, ma prima di stringere i contatti abbiamo aspettato di sapere se avremmo partecipato o meno al prossimo mondiale. Ad ogni modo Crutchlow è davvero da tenere d’occhio”. L’ex iridato supesport ha oggi smentito su twitter una news rilanciata da Bennetts, uno dei suoi sponsor su Twitter, che lo vedrebbe prossimo alla firma con Ducati già in occasione del prossimo GP di Germania (un accordo – ha detto Cal – che potrebbe essere firmato domani, come tra un anno o tra 10).

Tramontata quasi del tutto l’ipotesi Scott Redding, leader del Mondiale Moto2, per cui “potrebbe essere troppo tardi. Credo che l’anno prossimo farà già il salto in MotoGp. Il nostro obiettivo è ingaggiare uno dei top rider”. In chiusura però, Brivio lascia aperto uno spiraglio: Suzuki potrebbe correre già dall’anno prossimo sfruttando l’opzione wild card: “Ci piacerebbe scendere in pista già nel 2014, per vedere a che punto siamo”. Visti i primi sorprendenti test di Barcellona, sarebbe un peccato non esserci.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

MotoGP Assen 2013: il ritorno di Valentino Rossi

Il Dottore guarisce nell’Università del Motociclismo

Giù il cappello di fronte a Lorenzo

Frattura della clavicola per il campione del mondo

MotoGP Catalunya 2013: fantastico successo del maiorchino

Rossi firma la storia di twitter

Aldo Grasso su Vale Rossi: il re che non sa ritirarsi

Rossi e la fidanzata in barca

Stoner pungeva Rossi su twitter

Valentino Rossi a fine carriera sulle auto