Le vendite di dicembre hanno confermato l’anno travagliato per la Volvo: nell’ultimo mese le immatricolazioni globali sono calate del 7,2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Nell’intero 2012 la casa svedese ha venduto nel mondo 421.951 automobili, pari ad una diminuzione del 6,1% rispetto al 2011.

Il mercato più importante per la Volvo è stato quello americano. A dicembre negli Usa sono state vendute 6.150 unità, un aumento del 15,1%, guidato dalla forte domanda per i modelli S60 e XC60. Al secondo posto viene il mercato svedese: 5.598 elemplari immatricolati a dicembre, equivalenti ad una crescita del 17,5%. In questo caso è la V40 ad aver maggiormente attirato i clienti, seguita dalla V60. La percentuale di mercato in Svezia è del 22,8%. Il totale 2012 ha tuttavia visto un calo dell’11,3%.

La contrazione delle vendite in Europa nel 2012 ammonta al 10%, in Cina al 10,9%. Nel resto del mondo sono invece salite del 2,7%.

Il modello che nell’anno da poco concluso ha dato più soddisfazioni alla Volvo è la XC60, con 106.203 unità vendute nel mondo. Seguono la S60 (64.746 esemplari) e la V60.