Il mercato delle auto usate è cresciuto del 13,6% rispetto allo stesso mese del 2014 ma cala il prezzo delle auto usate. Secondo quanto risulta ad AutoScout24, l’AGPI di marzo, l’indice che misura il costo medio di tutte le oltre 350.000 inserzioni sul sito in Italia e in Europa per la compravendita online di veicoli, è sceso dell’1,4% tornando per la prima volta nel 2015 al di sotto della soglia dei 13.000 euro (12.958 euro). Un dato in controtendenza rispetto a quello evidenziato all’inizio del 2015 quando a febbraio l’indice aveva messo a segno un nuovo aumento.

“Questo risultato – ha spiegato Vincenzo Bozzo, ad di AutoScout24 Italia – si spiega con la netta ripresa del mercato del nuovo che proprio questo mese ha registrato una crescita a doppia cifra con oltre 160 mila nuove immatricolazioni. Lo scenario, quindi, è ancora più favorevole per chi decide di rivolgersi al settore dell’usato per sostituire la sua quattro ruote visto che ha la possibilità di ottenere un veicolo a prezzi più convenienti”. Novità anche sul fronte delle auto più ricercate. La BMW Serie 3 scalza dal gradino più alto del podio la Volkswagen Golf mentre al terzo posto c’è un’altra icona tedesca l’Audi A3. Nessuna italiana fra le prime dieci anche se il made in Italy si prende una rivincita nella classifica dei marchi più ricercati. Dopo un terzetto tutto tedesco formato da Audi, BMW e Mercedes-Benz, al quarto posto si piazza la Fiat.

Sul fronte degli incrementi percentuali registrati nelle ricerche di singoli modelli, lusso e low cost vanno a braccetto. In testa, infatti, è la Dacia Logan, con un incremento del 18,3%. Crescita a due cifre anche per la Mercedes Benz SL-Series, le cui richieste sono aumentate del 13%, a conferma che anche nell’usato le auto di categoria superiore sono molto ricercate. E, infatti, anche un simbolo dell’eleganza britannica, la Jaguar XJ, ha fatto registrare un aumento delle richieste a doppia cifra, dell’11,6%.