In un anno che rimarrà terribile nella storia dell’industria automobilistica europea, le vetture Mercedes-Benz hanno chiuso il 2012 con un leggero progresso nel vecchio continente: +0,6% (-0,4% in Germania). E’ andata molto meglio negli altri mercati mondiali. Negli Usa le vendite sono salite dell’11,8% (274.134 unità), portando il mercato statunitense ad essere il più importante per il marchio; in Giappone del 24,9% (40.488), in Cina dell’1,5% (196.211 vetture). Globalmente Mercedes-Benz ha venduto 1.423.835 esemplari nel 2012, pari ad un progresso del 4,5% rispetto al 2011.

Hanno incontrato particolarmente il favore degli automobilisti le piccole del gruppo. La nuova Classe B ha registrato 145.649 consegne, pari al +51,2% rispetto al 2011 (calcolato sulla vecchia versione). Inoltre la nuova Classe A ha raccolto più di 90mila ordini.

Buona performance anche per i Suv. La nuova Classe M ha totalizzato 115.608 unità vendute, +29,8% rispetto al 2011. Bene anche la Glk dopo il restyling: 109.813 esemplari venduti, +17%.