Non c’è storia, quando si tratta di correre in gare spettacolo, Robert Kubica ha un passo inarrivabile per gli altri, e lo ha dimostrato ancora una volta nella finale del Memorial Bettega: l’appuntamento più atteso del Motor Show di Bologna.

Infatti, con un secco 3-0 ha regolato il suo avversario di turno, il funambolico Ken Block, l’idolo degli smanettoni che gravitano sulla rete, e si è imposto bissando il successo ottenuto nel Bettega Night Sprint. E così ha messo in bacheca l’ennesimo trofeo in poco tempo dopo il recente trionfo maturato al Monza Rally Show.

Gli ultimi exploit di Kubica ed i suoi risultati incoraggianti nel WRC, nonché il mondiale maturato nel WRC 2 nel 2013, la dicono lunga sulla volontà del pilota polacco di tornare ai vertici dell’automobilismo sportivo dopo il terribile incidente in cui rischiò la vita.

Il suo talento cristallino non si discute, così come la sua sete di vittoria che lo spinge sempre a gettare il cuore oltre l’ostacolo e a dare il 101% in ogni competizione. Un atteggiamento che a volte lo porta a superare sia i propri limiti che quelli della vettura con cui gareggia, ma nello stesso tempo ne fa un vero e proprio idolo per gli tutti gli appassionati di corse.