Onore alla reazione di Button all’ultimatum imposto dalla sua squadra dopo una serie negativa di Gran Premi. La McLaren si è chiusa a riccio sul suo pilota e lo ha aiutato ad uscire dalla crisi. L’intervento è stato decisamente positivo.

Peccato che dopo una serie entusiasmante di gare per la McLaren, sempre davanti con Hamilton e Button, nel gran premio d’Italia, Jenson si sia dovuto ritirare al 32esimo giro per un problema tecnico. Il pilota britannico ha lasciato la pista con molto rammarico per poi godersi la vittoria del compagno di squadra.

Adesso da Woking fanno sapere di aver individuato il problema della vettura di Button e di averlo anche risolto. A parlare è Paddy Lowe, direttore tecnico della McLaren:

Si è trattato di un problema che non avevamo mai avuto prima. Quel ritiro a Monza ha portato un sacco di delusione in seno alla squadra, ma fortunatamente siamo riusciti a identificare la causa principale del problema. Si è trattato della pompa della benzina. Siamo tranquilli per le prossime gare, si tratta di un problema completamente risolto adesso.

A livello di classifica generale, il ritardo di Button da Alonso è considerevole, ben 78 punti che farebbero pensare ad una strategia di squadra per portare verso la vittoria Hamilton. Button, però, ha ribadito il suo rifiuto di essere un gregario.