Il maltempo ha condizionato parecchio le prove libere 2 del Gran Premio d’Ungheria dove i piloti hanno iniziato a girare nel pomeriggio con il sole e poi man mano hanno dovuto far fronte alla pioggia battente. Qualcosa che ha modificato gli equilibri ma senza cambiare i vertici. 

La McLaren, quella di Hamilton almeno, anche con il cambiare delle condizioni meteo si rivela assolutamente performante. La seconda sessione di prove libere è iniziata con il sole ma presto sono arrivate le nuvole e l’acquazzone. In pochi minuti lo scenario della pista ungherese è cambiato completamente.

Hamilton non si è smentito ed ha fatto segnare il miglior tempo fermando il cronometro sul 1:21.995. Ma subito dietro, stavolta, non abbiamo visto Button. E’ tornato a brillare Raikkonen che alla vigilia della gara aveva detto addirittura di preferire la pista asciutta.

Stupisce dunque Raikkonen ma sconvolge ancora di più Bruno Senna che con la sua Williams balza in terza posizione. La F2012, invece, tiene il passo delle migliori ma mancando di poco il podio. Massa prima e Alonso poi, si piazzano in quarta e quinta posizione, precedendo Button con la seconda McLaren.

Se ne deduce che la competitività di McLaren e Ferrari non è in discussione ma ancora una volta sul podio potremmo vedere un outsider.