La McLaren, all’inizio di questo campionato, ci aveva abituato a performance di alto livello con una bella qualificazione ed una gara altrettanto efficace, sia da parte di Hamilton che da parte di Button. Stavolta, in Spagna, qualcosa non è andato per il verso giusto.

La McLaren ha iniziato le tappe europee del campionato mondiale di automobilismo in modo non ottimale. Il sabato è stato negativo e la domenica, l’unica consolazione, è arrivata con la rimonta di Hamilton che ha dimostrato ancora una volta che la macchina di Woking è competitiva.

I punti accumulati da Button ed Hamilton, stavolta, sono davvero pochi e alla vigilia del Gran Premio di Montmelò, tutto ci si aspettava fuorché una defaillance del genere. Hamilton ha rimontato alla grande fino a raggiungere la zona punti, ma ai box ha calpestato un attrezzo ritardando la ripartenza.

L’anglocaraibico, stavolta, deve accontentarsi di guardare il podio come spettatore ma l’incidente di percorso, chiamiamolo così, non gli ha tolto il sorriso. La dichiarazione rilasciata ai microfoni dei giornalisti illustra pienamente il suo stato d’animo:

Ci ho provato, partendo ultimo potevo solo provarci. Ho fatto solo 2 pitstop e sono riuscito a recuperare, questo dimostra che la vettura c’è. La squadra ha lavorato comunque bene e se andiamo nella direzione giusta, le soddisfazioni arriveranno.

Autocritica e speranza, chissà che non abbia ragione.