La Mazda MX-5 di nuova generazione non è ancora approdata sulle strade, ma già si parla di una versione elaborata, ovviamente la notizia non stupisce più di tanto, considerando l’attesa generata dal modello in questione, ma la dice lunga sulle potenzialità della roadster giapponese.

Decisamente più leggera del modello precedente, tutt’altro che pesante, la nuova MX-5 promette di essere ancora più agile e veloce, soprattutto con il nuovo 2 litri Skyactiv che dovrebbe erogare una potenza di circa 200 CV, ma evidentemente ad un tuner come BBR non basta, per questo ha svelato che introdurrà degli step di elaborazione per innalzarne la potenza tramite l’induzione forzata.

Ma non è tutto, con l’arrivo della vettura nelle concessionarie, sarà disponibile anche un body kit per rendere l’aspetto della MX-5 ancora più sportivo e dinamico ed offrire un contributo aerodinamico all’handling della vettura.

Non resta che attendere la primavera, quando sarà possibile anche tirare giù il tetto della roadster di Hiroshima, per capire i benefici apportati dall’elaborazione di BBR.