La Mazda ha annunciato che porterà un nuovo modello al New York Auto Show, la kermesse automobilistica che inizierà il 23 marzo. Per il momento c’è il massimo riserbo, anche se la Casa di Hiroshima potrebbe presentare una nuova variante della sua due posti scoperta, la MX-5.

Autentico successo commerciale, tanto da convincere i vertici FCA ad utilizzarla come base per la nuova Fiat 124 Spider, la spider più venduta al mondo, secondo Autocar potrebbe essere svelata nella versione Roadster Coupé.

In base ai rapporti precedenti, l’auto dovrebbe avere un tetto rigido retrattile che avrebbe il pregio di sottrarre poco spazio al bagagliaio, o comunque meno di quello del modello precedente. Certo, la capacità di carico non è il punto forte della MX-5, nota nel mondo per altre caratteristiche, ma è chiaro che mantenere un volume per i bagagli accettabile ed avere la possibilità di poter contare su un tetto rigido potrebbe ampliare le richieste per la vettura in questione.

Chiaramente, una soluzione del genere impone anche un aumento di prezzo, ma questo è un compromesso che la clientela più esigente in termini di comfort è disposto ad accettare. Comunque, anche il peso del dispositivo dovrebbe essere mantenuto a livelli minimi per non andare ad intaccare il grande lavoro svolto dagli uomini di Hiroshima per tenere la vettura intorno ai 1.000 kg di massa complessiva.

Per quanto riguarda la motorizzazione che la MX-5 Roadster Coupé dovrebbe avere sotto il cofano, si pensa alla variante più potente tra quelle disponibili nella gamma attuale, quindi la versione 2 litri da 160 CV e 200 Nm di coppia massima.

Inoltre, per il mercato americano, oltre al cambio manuale a 6 marce, dovrebbe essere disponibile anche una trasmissione automatica a 6 rapporti.

Insomma, la gamma della Mazda MX-5 cresce per affiancare alla variante con soft top, minimalista e sbarazzina, quella con il tetto rigido, per un pubblico meno incline ai compromessi delle due posti da guidare a cielo aperto.