La Mazda firma la sua presenza al salone di Ginevra con una gamma completamente rinnovata, tra cui non può mancare la CX-5 nella variante 2015 che, pur rimanendo fedele a se stessa, propone qualcosa di nuovo.

L’auto, che è stata prodotta in 800.000 unità in 3 anni, presenta un design ancora fresco, per cui non è stata stravolta, ma solamente rivista in alcuni dettagli. Infatti, troviamo una calandra a listelli orizzontali, che richiama il disegno delle cornici dei fendinebbia, nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori e specchi retrovisori meno ingombranti.

Figlia di una filosofia stilistica, racchiusa nel nome Kodo, la CX-5 2015, presenta tutti quei concetti che rendono la linea delle Mazda più recenti dinamiche anche quando sono ferme. Come si evince dai passaruota anteriori che slanciano l’insieme e dai tagli nella fiancata.

Sotto il cofano, la motorizzazione più importante per il nostro mercato rimane il 2.2 diesel, che vanta prestazioni interessanti e consumi all’altezza della situazione. Riviste le sospensioni, che promettono di continuare ad offrire una dinamica di marcia coinvolgente, garantendo un comfort superiore al modello che si appresta ad uscire dal listino.

Tra gli aspetti più interessanti della variante 2015 di questo SUV di successo troviamo i fari a LED adattivi, che presentano il sistema di abbaglianti autonomo, ma anche altri dispositivi che assicurano una maggior sicurezza durante la marcia.

Infatti, grazie al sistema che avvisa il conducente del superamento involontario della carreggiata, è possibile riportare l’auto nella giusta traiettoria. Inoltre, con il dispositivo che segnala la presenza di altri veicoli nell’angolo morto, la CX-5 2015 rende più sicuri i viaggi in autostrada.

Ma non è tutto, con il cruise control adattivo è più semplice mantenere la distanza di sicurezza dalle auto che precedono la vettura a ruote firmata Mazda, mentre con il nuovo infotainment, connettere il proprio smartphone al sistema multimediale dell’auto è un gioco da ragazzi.