La Mazda MX-5 è un’auto che, da oltre 25 anni, vanta un pubblico di estimatori che riesce sempre a soddisfare ad ogni nuova generazione, e così, il modello attuale consente di divertirsi alla guida appagando lo sguardo con una linea decisamente originale.

Proprio il Kodo Design, portato all’ennesima potenza, oltre alla grande qualità costruttiva, hanno permesso alla roadster giapponese di mettere in bacheca due riconoscimenti prestigiosi, si tratta del World Car of the Year 2016 e del World Car Design of the Year.

Nonostante delle avversarie di tutto rispetto con nomi blasonati come la Jaguar XE, la Mercedes GLC e la nuovissima Audi A4, nonché l’altra novità di Casa Mazda, la CX-3, la MX-5 è riuscita a trionfare nel World Car of The Year e addirittura, ad avere un altro riconoscimento come il World Car Design of the Year.

Si tratta della prima volta che un modello del Brand di Hiroshima riesce a conquistare due premi e presto, per questo modello, conosciuto in tutto il mondo, potrebbero arrivare nuovi riconoscimenti, visto che la variante RF, vista al Salone di New York, ha fascino da vendere.

Per cui, è difficile non essere d’accordo con Masahiro Moro, managing executive officer di Mazda Motor Corporation. “La nostra roadster ha appena tagliato il traguardo della milionesima unità e questo premio è la prova di quanto sia ancora giovane, brillante e divertente”.

Ed, in effetti, con un peso che supera di un niente i 1000 kg, delle dimensioni ridotte e, una mise che proietta la MX-5 nel futuro, la vettura in questione è sempre più desiderabile e c’è da giurarci che ne vedremo parecchie quest’estate, quando le alte temperature saranno un invito a viaggiare all’aria aperta.

Nel frattempo, è piacevole constatare che un modello nato dalla passione di uomini Mazda, capace di riprendere lo spirito delle spider inglesi e di fonderlo con la capacità costruttiva giapponese, è ancora sulla cresta dell’onda.