Quest’anno Max è stato davvero al centro delle questioni Red Bull.

Non ci sta il pilota australiano a lasciare troppo spazio a Vettel che sarà consacrato, forse, a Singapore, campione del mondo.

In più l’ottima performance di Alonso ha messo in crisi la sua posizione in classifica.I giornali non fanno che parlare della Red Bull. Il tandem Vettel-Webber, velocissimo e organizzatissimo, ha reso però le competizioni più noiose.

Gli ordini di scuderia inoltre non sono sempre stati digeriti facilmente.

Chiedere a Webber di lasciar spazio a Vettel per incrementare il vantaggio nella classifica iridata, ha innervosito Max che adesso ha dovuto cedere la seconda piazza allo scatenato Alonso.

Tuttavia Vettel ha dimostrato, a parità di vettura, di essere il migliore.

Il vantaggio accumulato nei confronti degli avversari, gliene rende merito.

Per questo anche Webber si è dovuto arrendere all’evidenza e ai microfoni della BBC ha dichiarato di lottare, ormai, per il secondo posto.

La Formula 1 a Singapore si fermerà probabilmente per rendere omaggio a Vettel, campione iridato per la seconda volta.

Tutti gli altri piloti dal circuito d’oriente in poi, saranno in lotta per la seconda piazza.

Vettel ha 112 punti di vantaggio sul diretto inseguitore, Alonso. Terzi a pari merito ci sono Button e Webber, distanti 117 lunghezze dal primo.