Sembrava che le acque tra Max Biaggi e Valentino Rossi si fossero calmate. Invece con la stagione 2013 giunta al suo epilogo, il Corsaro scaglia un attacco senza troppi filtri al Dottore riproponendo l’eterna rivalità tra due simboli del motociclismo italiano. Biaggi (foto by InfoPhoto) lo fa attraverso l’autobiografia “Oltre”, presentata un paio di settimane fa, in cui dedica parole non proprio affettuose nei confronti del “Dottore”.

L’ex centauro romano ripercorre la sua vita privata ma soprattutto il rapporto con VR46 etichettandolo come “scimmia” e “clown”. In un’intervista a Mediaset ribadisce i concetti espressi tra le pagine del libro: “E’ stato abile e furbo ad arrampicarsi  sulla mia schiena come una scimmia della mia popolarità. Correvamo in due categorie diverse eppure parlava sempre di me nelle interviste. Quando poi correvamo insieme ammetto che è stato il mio rivale più forte e ha incominciato a meritarsi tutto”.

Le frecciate non sono ancora finite: “Quando mi sorpassava se ne stava lì al mio fianco con quella sua faccia da clown - riporta L’Unione Sarda - Lo definiresti ancora oggi così? Sì, tutte queste scenette sono trovate da uno showman particolare che cozza con uno sport vero, crudo e rude come la moto. Era un modo innovativo ed è stata una bella trovata e gli ha dato più importanza del semplice risultato sportivo”. 

Clicca qui per vedere l’intervista a Mediaset.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Show del Dottore e Biaggi nel mirino

Biaggi accarezzava Rossi: “Tra noi rapporto vero” 

Il Corsaro incorona VR46 suo erede in SBK