Felipe Massa non è certo stato soltanto ad ascoltare quello che i suoi compagni di squadra avevano da dire. A Madonna di Campiglio s’inserisce nella lista dei papabili campioni del mondo. Al Wrooom di Madonna di Campiglio sia la Ferrari che la Ducati ci tengono a fare una buona impressione sui fan, animandoli in vista del prossimo campionato del mondo, MotoGp e Formula 1. La monoposto di Maranello, opportunamente modificata, sarà presentata a febbraio.

Per questo sia Stefano Domenicali che Montezemolo possono dilungarsi nel definirla brutta (per le modifiche imposte dal nuovo regolamento) ma anche efficace. Alonso è un promotore del lavoro di squadra e ripone molte speranze nella prossima stagione.

Massa invece dice che crede in se stesso e nella Ferrari. Ha avuto una stagione decisamente sottotono ma non è importante. Secondo Felipe per il prossimo campionato non ci sono favoriti.

Il brasiliano, con una voglia di riscattarsi molto elevata, dice che il Mondiale può vincerlo anche lui a patto di avere una macchina più veloce. Diversamente rispetto a quanto era apparso l’anno scorso, Massa ribadisce di non sentirsi inferiore ad Alonso.

Il secondo pilota della Ferrari, per il suo futuro e per quello della squadra, è deciso a fare bene, sa che il 2012 sarà in questo un anno cruciale, di svolta. La motivazione c’è, speriamo che arrivino anche i risultati.