Felipe Massa, in un’intervista ufficiale pubblicata sul sito della Ferrari, si confida con giornalisti e tifosi e prova a prendere di petto le accuse mosse nei suoi confronti e le critiche al rendimento del paulista. Ecco le dure parole del brasiliano di Maranello. 

L’ha detto Stefano Domenicali ma soprattutto parlano chiaro le classifiche: a fronte di un Alonso che guida la classifica iridata con Vettel, troviamo Felipe Massa che ha racimolato due punti in cinque gran premi.

Monaco, adesso, dovrebbe essere la svolta. Ma cosa ne pensa Massa di tutta la situazione che si è creata? Di certo non è felice di non ottenere successi, ma invece che difendersi dai continui aut aut della squadra, attacca.

In primo luogo ci tiene a precisare che l’incidente di Budapest non gli ha tolto velocità. Si è sottoposto a parecchi test medici che confermano le sue sensazioni. Piuttosto deve recuperare fluidità al volante e cercare di disciplinare una vettura che non si adatta al suo stile di guida.

E sullo scarso rendimento? Felipe è certo di avere tutta la squadra al suo fianco in questo periodo molto difficile della carriera ed aggiunge:

entrambi [pilota e squadra] vogliamo uscirne e tornare alla normalità. So che ne ho la possibilità ed è quello che voglio, questo è certo. E so che, insieme alla squadra, ci riusciremo.

E dell’ultimo GP di Barcellona?

E poi sono ancora inca… nero per Barcellona. Traffico in qualifica, un drive thru’ inspiegabile in gara. Un fine settimana rovinato, faccio ancora fatica a spiegarmi la ragione di una decisione così penalizzante. Il mio passo era discreto, siamo migliorati.