Massa ce la sta mettendo tutta per uscire da un periodo davvero buio della sua carriera automobilistica. Prima del gran premio di Monaco aveva addirittura ascoltato delle voci che lo volevano fuori dalla Rossa già nel corso di questa stagione.

Certo non deve essere bello per un pilota, correre, allenarsi e gran premio dopo gran premio sentirsi sempre sotto osservazione, con la paura di dover fare i bagagli e cercarsi un altro posto quando scarseggiano i successi e i risultati.

In Massa questa pressione deve aver fatto scattare qualcosa perché da Monaco in poi, sarà anche a grazie alle novità introdotte per la F2012, si può dire che sia risorto. In più ci sono una serie di voci ufficiali che vogliono che Webber, candidato come sostituto ideale di Massa, resti ancora per un anno alla Red Bull.

Insomma, mancavano dei risultati concreti e questi risultati sono arrivati. Eppure Felipe Massa se l’è vista brutta. A livello psicologico ne ha risentito parecchio tanto che è dovuto andare in cura da uno specialista per ritrovare l’energia giusta ad affrontare la stagione.

I brutti risultati hanno influito dal punto di vista psicologico. Ho cercato uno psicologo, ho fatto terapia. Devo provare tutto fino alla fine perché credo che le cose cambieranno.