Scaricato dalla Ferrari (che ha ingaggiato Kimi Raikkonen al suo posto) Felipe Massa ora non giocherà più per la squadra e per la classifica di Fernando Alonso. Nonostante le parole del presidente Montezemolo. In un’intervista rilasciato a Tv Globo, il pilota brasiliano lascia intendere che da qui a fine stagione se ne infischierà bellamente degli ordini di scuderia: “Aiutare Alonso? No, adesso vado all’attacco”.

Il paulista (foto by InfoPhoto) evidentemente non ha dimenticato il famigerato ordine di scuderia del GP di Germania 2010: in testa alla corsa dovette cedere la posizione ad Alonso per ragioni di classifica: “Quella giornata mi addolorò profondamente” ammette Massa che da ora proverà ad ottenere il massimo in ogni GP. Pazienza se toglierà punti al suo compagno ancora in corsa per il titolo piloti.

Su un futuro ancora in F1, invece, si vede la luce: “Sulla McLaren non posso esprimere giudizi, è difficile. Mentre con la Lotus stiamo trattando, ha una monoposto competitiva ed è quello che chiedo. Il team ha vissuto un periodo difficile, anche a livello finanziario. Stiamo parlando per cercare un punto di incontro positivo non solo per me ma anche per la Lotus, affinchè la squadra possa continuare a schierare una monoposto valida. I colloqui sono stati molto positivi”.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI

Massa annuncia il suo addio

Raikkonen alla rossa per proteggersi da Alonso