Archiviati i primi due appuntamenti europei, il Maserati Trofeo World Series lascia il Vecchio Continente per affrontare le due trasferte nel Nord America. Il primo impegno statunitense (che rappresenta anche il giro di boa del campionato) si terrà il 28 giugno sul tracciato Road America, mentre in agosto sarà la volta del Virginia International Raceway. Parallelamente sarà presentata una grande novità per la stagione 2015: per la prima volta si terrà il Trofeo Maserati North America (MNA), mini serie riservata ai piloti che decideranno di iscriversi ai due round Road America e Virginia International Raceway e ad una terza prova extra, a Laguna Seca in calendario il 13 settembre all’interno del Pirelli World Challenge.

In questo caso le Maserati saranno iscritte nella classe GTS e i piloti che avranno disputato tutti e tre gli eventi entreranno a far parte di una speciale graduatoria che decreterà il vincitore del premio Maserati North America Champhion 2015. Chi si aggiudicherà questo titolo, vincerà la partecipazione all’ultimo round del Maserati Trofeo World Series che si disputerà ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi, l’11 dicembre. Per i primi due eventi è previsto il format regolare del campionato, con due prove da 42 minuti, mentre a Laguna Seca si seguirà il modello del Pirelli World Challenge, con due gare da 50 minuti.

Sul tracciato del Virginia International Raceway sarà un rientro a distanza di un anno, dopo l’apparizione nell’agosto del 2014 del Trofe Maserati con le due vittorie siglate dal tedesco Michael Bartels e una dallo svizzero Mauro Calamia. Inoltre, in occasione dei primi due round del Trofeo Maserati 2015 al Paul Ricard e a Spielberg sono scese in pista anche vetture con specifiche adatte al regolamento delle GT4, per continuare lo sviluppo per gli impegni internazionali del 2015 al di fuori del monomarca, ma anche per il 2016, per il quale si sta valutando la partecipazione a diversi campionati, incluse alcune gare endurance internazionali.