Ci sarà anche Freddie Hunt nel quarto appuntamento stagionale del Maserati Trofeo World Series in calendario il 21 e 22 agosto. Il figlio di James Hunt, campione del Mondo F.1 nel 1976, è tornato fortemente alla ribalta negli ultimi tempi grazie anche alla pellicola “Rush” di Ron Howard che ha voluto raccontare la sfida e la rivalità tra l’inglese e un altro asso del volante, Niki Lauda.

Freddie, classe 1987, ha corso nella Formula Ford inglese, ADAC Formel Masters, ADAC Cruze Cup e MRF Challenge, oltre ad essere ambasciatore per la Formula E. In Virginia, il pilota inglese salirà sulla vettura nera realizzata con una livrea speciale della rivista Autoweek, che nell’ultimo appuntamento del Maserati Trofeo, sempre negli Stati Uniti ma sul circuito Road America, era passata per prima sotto la bandiera a scacchi in gara 1. Al volante della vettura n. 28 era un altro figlio illustre, Derek Hill: il padre è Phil, campione del Mondo di F. 1 nel 1961.

Freddie Hunt, che corre comunque non prendendo punti per la classifica, tenterà di fare valere il suo talento per cercare il risultato. Sul circuito Virginia International Raceway dovrà vedersela con tutta la schiera di piloti del monomarca Maserati, a cominciare dai primi due in classifica, il francese Romain Monti e l’italiano Riccardo Ragazzi in piena lotta per il titolo 2015. Ma con ambizioni di podio ci saranno anche i contendenti americani, che partecipano alla sfida Maserati North America, una miniserie dedicata che contempla oltre ai due round a stelle e strisce del Trofeo Maserati, anche una terza tappa, il 13 settembre a Laguna Seca, nel campionato Pirelli World Challenge nella classe GTS, dove le Maserati GranTurismo MC si sfideranno anche con altri marchi.

Il Maserati Trofeo World Series torna in Virginia a distanza di un anno: 365 giorni fa aveva segnato una doppietta Michael Bartels mentre l’altro successo era andato a Mauro Calamia.