“La Maserati, perseguendo la strategia di ampliamento della gamma e di importante crescita dei volumi di vendita, lancerà nei prossimi due anni tre nuovi modelli che si posizioneranno in tre diversi segmenti di mercato.” Si apre così il comunicato stampa pubblicato pochi minuti fa da Fiat S.p.A., nel quale l’azienda torinese rende noto quello che sarà il futuro della Casa modenese.

Ma di che modelli si parla? La risposta l’ha data Sergio Marchionne verso la fine dello scorso novembre: nuova Quattroporte, una berlina di segmento E con meccanica derivata dalla Chrysler 300 (proprio come fatto dalla nuova Lancia Thema) e la versione di serie della Kubang, la SUV di lusso presentata allo scorso Salone di Francoforte.
Per far fronte all’aumento di produzione poi verranno investiti 500 milioni di euro per ampliare le Officine Automobilistiche Grugliasco (ex Bertone) e a Modena verranno prodotte unicamente GranTurismo e GranCabrio. Assieme a una new entry non marchiata Maserati.

Nel maggio del 2013 infatti entrerà in produzione un nuovo modello Alfa Romeo, ovvero la versione di serie della 4C, la piccola coupé vista per la prima volta al Salone di Ginevra 2011 che verrà prodotta in appena 2.500 unità annue.