Maserati e UNIMORE, l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, hanno avviato una collaborazione estesa sia alla ricerca che alla didattica; per sei anni l’innovazione tecnologica, il miglioramento della sicurezza automobilistica e la qualità saranno al centro dell’interesse.

Ad annunciare questa nuova collaborazione, lunedì 23 marzo, il Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisano e l’ingegnere Harald Wester, CEO Maserati e CTO Fiat Chrysler Automobiles. La firma del protocollo giunge in contemporanea con il 25esimo anniversario della istituzione della Facoltà di Ingegneria di Modena, oggi Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”.

Un accordo che durerà sei anni e che vedrà, a braccetto, lo sviluppo e la progettazione e costruzione di macchine, misure elettriche ed elettroniche, disegno e metodi dell’ingegneria e molto altro: “E’ motivo di orgoglio per il nostro Ateneo – ha affermato il Rettore Unimore Angelo O. Andrisano – poter avviare una collaborazione con un’impresa che ha una tradizione tanto importante. La soddisfazione maggiore deriva dal fatto che possiamo confrontarci con esperienze di uffici di ricerca e sviluppo di grande spessore, che arricchiranno il bagaglio scientifico-tecnologico e culturale dei nostri giovani. Posso, infine, assicurare che siamo ben lieti di svolgere sulle tematiche che concorderemo, di volta in volta, attività formative e di aggiornamento per i tecnici ed il personale Maserati, fornendo l’apporto scientifico-tecnologico dei nostri docenti e ricercatori, contribuendo a tenere alto il prestigio di questa casa automobilistica, amata ed apprezzata ovunque a Modena e nel mondo”.

Per Maserati – ha concluso l’Ing. Harald Wester, CEO della casa del Tridente – la collaborazione col Dipartimento di Ingegneria di Modena rappresenta un impegno non solo fortemente voluto ma anche dall’altissimo valore etico e professionale. I giovani hanno una mente aperta, innovativa per definizione, veloce, con un collante fatto da disciplina e conoscenza, che questo Ateneo è da sempre in grado di trasmettere ai futuri Ingegneri. Sono certo che tali valori, uniti al prezioso capitale umano e tecnico dei reparti Maserati di Ricerca&Sviluppo, porteranno ad importanti risultati”.