A Tokyo, in Giappone, sono stati festeggiati i 100 anni di Maserati, un compleanno reso ancora più “sacro” dalla location, infatti la festa dell’auto facente parte del gruppo FCA ha avuto luogo nel tempio buddista di Zojoji, a due passi della Tokyo Tower, un luogo fantastico, uno dei “quartieri” pregiati della capitale nipponica.

Un compleanno che ha il sapore di rilancio per la Maserati che ha infatti l’obiettivo di “rilanciarsi” (se mai ce ne fosse stato bisogno, ndr) nell’ Estremo Oriente, operando in maniera strategica per renderlo uno dei 10 principali mercati entro la fine dell’anno. Le vendite sono aumentate, addirittura di ben otto volte nel primo semestre del 2014 sullo stesso periodo del 2013, con le stime di oltre 400 vetture nella seconda parte dell’anno.

“Saranno solo 12 i modelli disponibili in Giappone, il cui contributo non è in termini di fatturato, ma di esclusività per un pubblico appassionato di auto”,  afferma Fabrizio Cazzoli, representative director di Maserati Japan – che continua parlandoci dell’evento di Rally Tokyo-Kyoto - ”è un evento che coinvolge il Maserati Club Japan e ben 15 auto d’epoca faremo una tappa ad Hamamatsu per l’ultimo dealer aperto, che per fine anno supereranno le venti unità”.

LEGGI ANCHE:

Nuova BMW: avviata la produzione della Serie 2 Active Tourer a Lipsia

Nissan Note: tecnologia all’avanguardia per una miglior sicurezza di guida

Mercedes S 65 AMG Coupé: 630 cavalli per la quarta V12 della Stella