Dopo i test fatti a Jerez, dopo l’ultima tappa del Mondiale SBK, ora è arrivata l’ufficialità: Marco Melandri correrà con Aprilia il campionato 2014. Il pilota ravennate prenderà il posto del vice campione del mondo Eugene Laverty e correrà al fianco di Sylvain Guintoli. Per Macio un contratto annuale con opzione di rinnovo con il team campione del mondo costruttori. Melandri conosce bene l’Aprilia con cui si è laureato campione del Mondo 250 nel 2002. 

“Ritornare alla guida del marchio che mi laureò campione del mondo è una fortissima emozione - ha detto Melandri -. Ne parlo da un punto di vista umano e personale, sono tanti i ricordi che mi legano ad Aprilia, e sono ricordi di vittorie. In tutti questi anni Aprilia ha dimostrato il suo valore nelle corse vincendo gare e titoli mondiali a ripetizione, dunque sono sicuro che troverò un ambiente sempre pronto a gareggiare per vincere”.

Melandri ha già provato a Jerez la moto che ha dominato il campionato costruttori: “Dal punto di vista tecnico, ho una gran voglia di pilotare in gara la RSV4, moto con cui ho tante volte battagliato in pista. Sono certo che io e lei potremo piacerci a vicenda. E poi penso che sia il massimo, per un pilota italiano, guidare una moto italiana e con questa andare a caccia del più alto alloro mondiale”. Romano Albesiano, nuovo responsabile Aprilia Racing, nutre piena fiducia in Melandri: “Le sue qualità non hanno certo bisogno di conferme, sono certo che potrà fare bene in sella alla nostra RSV4, una moto che a parere mio si adatta bene allo stile di guida di Marco”.

In SBK dal 2011, due anni con Yamaha poi con BMW, Melandri ha collezionato 13 vittorie e 38 podi: nel Mondiale ha chiuso secondo l’esordio, poi terzo e infine quarto.

LINK UTILI

Tom Sykes è campione del mondo

La classifica finale piloti e costruttori

Carlos Checa si ritira: l’eterno campione saluta il motociclismo