Il pilota di punta di Casa Honda, Marc Marquez, ha deciso di andare a vivere da solo, ha bisogno di crearsi una sua dimensione, e di sentirsi libero per affrontare al meglio i suoi impegni, che tradotto significa desiderio di indipendenza. Come non capirlo, dopo tutto è giovane, ha appena vinto 2 mondiali in Moto GP e si appresta a disputare l’ennesima stagione da protagonista.

Ma a quanto pare, la notizia del suo trasferimento ad Andorra ha scatenato le immancabili polemiche da parte dei benpensanti di turno che hanno sparato a zero sul campione spagnolo, sostenendo che la sua decisione sia stata dettata più che altro dalla necessità di eludere il fisco spagnolo.

Illazioni che hanno ferito non poco Marc Marquez, un ragazzo sempre disponibile e sorridente, il quale, nel corso della conferenza della gara di dirt track di Barcellona, il Superprestigio, ha rilasciato dichiarazioni in merito alla faccenda, dovendo persino interrompersi in seguito ad alcuni momenti di commozione.

Prima delle lacrime però, ha spiegato la situazione, chiarendo una volta per tutte la sua posizione e smentendo i suoi detrattori: “sono sempre stato sincero con tutti. Ho deciso di andare a vivere da solo perché voglio i miei spazi e ho scelto Andorra perché ideale per il mio training invernale. Rispetto chi ha fatto illazioni sul mio comportamento, ma ci tengo a dire a tutti che continuerò a pagare le tasse nel mio paese”.