Continua il periodo nero per Marc Marquez, lo spagnolo della Honda Repsol Team si è rotto il metacarpo del mignolo della mano sinistra cadendo in allenamento in mountain-bike. Dopo le cadute, certamente più pericolose e violente, della MotoGP, l’infortunio arriva cadendo, inaspettatamente, dalla bicicletta.

L’ispanico nato a Cervera è stato immediatamente sottoposto ad un intervento per mettere a posto la mano dolorante ed infortunata, la sinistra, a Barcellona dal professor Mir. Lo spagnolo dovrebbe comunque essere in grado di correre il gran premio di Motegi, in Giappone.

C’è un detto che dice che “i problemi non vengono mai da soli”, è proprio il caso di associare l’annata di Marc Marquez a questa frase saggia. Certo, non bisogna dare tutte le colpe al caso o alla sfortuna perché, in più di un’occasione, il campione del mondo in carica ha spesso sbagliato l’approccio, la scelta, il momento e la strategia. E dopo l’ennesima caduta stagionale in gara, nell’ultimo GP di Aragon, il pilota della Honda si è fatto male ieri cadendo in allenamento in mountain-bike.

Marquez si è procurato una piccola frattura al metacarpo del mignolo della mano sinistra. Il due volte iridato della MotoGP è stato operato stamane a Barcellona dal professor Xavier Mir. Ilk pilota rimarrà in ospedale per almeno un giorno per poi iniziare la riabilitazione ma comunque dovrebbe correre senza problemi, al netto dei dolori post intervento, a Motegi.