La mobilità elettrica al servizio degli atleti. E’ una delle iniziative di Nissan Italia in occasione della “Maratona del Golfo Capri-Napoli”, una competizione di 36 km tra l’isola di Capri e la città di Napoli, che è in programma domenica 7 settembre e conta la presenza di 30 atleti di 17 nazioni di 3 continenti. Forte della sua leadership nel segmento elettrico infatti, Nissan si associa all’evento ‘green’ con navette a zero emissioni. Alcune unità della Leaf, riconosciuta “auto dell’anno” nel 2011 e vettura 100% elettrica più venduta al mondo, saranno impiegate per il servizio di navetta degli atleti per la cerimonia di premiazione.

La casa giapponese, sponsor dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Rio 2016, collabora con Ana Marcela Cunha per la sua preparazione alle Olimpiadi. Tre volte campionessa del Circuito della Coppa del Mondo di Nuoto in Acque Libere, l’atleta 22enne nata a Bahia nuota per la prima volta nella storica gara italiana ed entra a far parte in Brasile del “Team Nissan”, programma ideato per collaborare alla formazione di atleti e paratleti brasiliani.

Ana Marcela Cunha è specialista nelle gare di 10 km. Per la gara italiana, tuttavia, si è duramente preparata fisicamente e psicologicamente per affrontare un percorso di quasi quattro volte quelli che abitualmente nuota. La nativa di Salvador de Bahia motori sarà coinvolta anche in una iniziativa speciale in cui ricorderà Ayrton Senna, leggenda brasiliana e internazionale della Formula 1, scomparso in seguito a un incidente a Imola 20 anni fa.

Il 7 settembre prossimo, in occasione della storica traversata Capri-Napoli, Cunha indosserà una cuffia commemorativa, con i colori del casco del connazionale e una sua immagine riprodotta sul fronte: “Sono nata nel ’92, sfortunatamente non ho vissuto la sua epoca d’oro - ha affermato Ana - ma ha contribuito a trasformare in realtà ciò che pensavo impossibile”.

LEGGI ANCHE

Alleanza Renault Nissan: quasi 3 miliardi di sinergie

Renault Nissan alleanza: obiettivo 4,3 miliardi di euro

Renault Nissan Alliance: alleanza record grazie alla Cina