Massa era atteso al banco di prova di Monaco e non ha mancato l’appuntamento. Stavolta davvero era in bilico la sua permanenza nella scuderia di Maranello. Non si mette in discussione la sua abilità in pista ma nonostante il talento sono i risultati che mancano da troppo tempo. 

Massa sembra uscito dal tunnel, forse grazie all’aut aut imposto dalla scuderia di Maranello al pilota brasiliano che nell’ultimo periodo ha rischiato grosso il suo scranno in Ferrari.

Felipe convince, sembra in giornata, anche nelle qualifiche. Il Presidente Montezemolo, con la famosa lettera inviata ai suoi uomini, sembra aver dato una scossa positiva alla squadra.

Alla fine dei giochi, Massa, ha ottenuto un buon sesto posto a soli sei secondi da Webber che è andato a vincere uno degli appuntamenti più belli della stagione automobilistica. Per Felipe potrebbero essere stati fondamentali i cambiamenti effettuati sulla macchina, ma magari è cambiato anche l’atteggiamento.

Il commento a caldo sembra riferirci proprio questo:

E’ stata una buona gara. Mi sono trovato bene con la vettura sin dalle prove libere del giovedì. Ho subito sentito il feeling giusto con la vettura che era molto più facile da guidare rispetto alle gare precedenti. Probabilmente questo dipende dall’assetto o dalla natura del tracciato, dobbiamo analizzare bene tutto e vedere cosa possiamo imparare da questo fine settimana.

La svolta è soltanto all’inizio.