Jenson Button ha portato a casa una vittoria e Lewis Hamilton è salito due volte sul podio ma è riuscito anche a conquistare due pole consecutive. In Cina, la speranza della squadra inglese è di trasformare i buoni risultati che si ottengono il sabato in altrettante ottime prestazioni in pista. 

Si avvicina la Cina. Possiamo dire così pensando al prossimo appuntamento della Formula 1 che resta in Asia a combattere con un meteo altalenante che tiene sulle corde squadre e piloti. Sicuramente è in attesa di vedere quel che succede la McLaren che ha lavorato per aggiornare la monoposto.

Lowe, il direttore tecnico di Woking ha spiegato che la vettura ha delle potenzialità inespresse e sono comunque stati inseriti un bel po’ di aggiornamenti. Questi interessano tutti i settori della vettura e dovrebbero essere sufficienti a migliorare la prestazione in pista.

Purtroppo in squadra l’atmosfera è ancora un po’ pesante. Si respira molta delusione per l’incapacità dimostrata fino ad ora di trasformare le prestazioni della fase di qualifica, in prestazioni eccellenti in gara. Lewis Hamilton è l’emblema della situazione perché ha guadagnato due pole il sabato e non è mai arrivato sul gradino più alto del podio.

Anzi, a Sepang non è stato nemmeno in grado di mettere un po’ di pepe sulla coda di Perez ed Alonso.