Le Lotus sono vetture con un handling da riferimento, automobili pensate per gli amanti della bella guida, che contengono tutti i principi cardine della filosofia di Colin Chapman, il fondatore del Marchio: leggerezza, agilità e velocità in curva.

La Elise Cup S non fa eccezione, per via della sua aerodinamica estrema che la rende ancora più adatta alla guida in pista. Grazie ad uno splitter anteriore pronunciato, a dei nuovi elementi posizionati dietro i passaruota anteriori, alle minigonne, all’alettone ed al diffusore posteriore, sviluppa 66 kg a 160 km/h e 125 kg ad una velocità di 225 km/h, che poi è la sua punta massima.

Con il roll-bar omologato, denominato T45, si capisce subito che fa sul serio, ma ovviamente, se ciò non bastasse, si può sempre optare per la gabbia completa e le cinture di sicurezza da corsa. Sotto il cofano motore, posizionato dietro l’abitacolo, troviamo il 1.8 sovralimentato tramite compressore, capace di esprimere 220 CV e 250 Nm di coppia: quanto basta per toccare i 100 km/h con partenza da fermo in 4,6 secondi. Il suo peso piuma, di appena 932 kg, fa il resto, rendendola estremamente agile e scattante tra i cordoli.

In attesa di conoscere il prezzo per il mercato italiano, vi comunichiamo quello per gli appassionati tedeschi, che si attesta sui 56.525 euro: una cifra direttamente proporzionata al blasone della vettura in questione.