Lorenzo vince il moto GP al Mugello. Secondo Dovizioso e terzo Stoner. Simoncelli che alla partenza era terzo, ha conquistato un quinto posto non molto soddisfacente viste le aspettative della vigilia. Lorenzo ha conquistato il moto GP del Mugello e si è riportato sotto per la competizione del titolo mondiale. Non era certo tra i campioni favoriti alla vigilia della corsa, ma come ha detto in conferenza stampa ha guadagnato metro dopo metro e quando ha visto Stoner davanti, allora ci ha messo il cuore.

Sarà stato questo l’ingrediente magico che è mancato agli altri, anche se, a detta di Lorenzo, tante cose devono ancora migliorare. Parte del successo è dovuto ad alcuni pezzi del 2010, ma è necessario rendere la Yamaha più stabile e competitiva. La Honda, infatti è una grande moto e in più può contare sul talento di Stoner.

Tra gli altri protagonisti anche Dovizioso che è arrivato secondo sopravanzando Stoner, il compagno di squadra. Il campione è soddisfatto della corsa, ambiva al podio e l’ha avuto, ma la gioia più grande è stata superare Stoner.

Simoncelli che sulla griglia era terzo, ha chiuso la partita soltanto quinto, ha dichiarato di essere stufo dei battibecchi con Pedrosa e ha spiegato che l’ultima curva del circuito, per lui, è stata un disastro. Infine Stoner, che è salito sul podio, aveva problemi con il collo ma oltre gli acciacchi fisici, non ha dato tutto e non era contento di essere sul gradino più basso. Si sarebbe, infatti, accontentato di vincere.

Rossi, sesto, autore di una bella rimonta, è il grande “escluso”.