Nel motogp, in testa alla classifica c’è sempre Lorenzo ma questo non vuol dire che Pedrosa abbia perso le speranze di salire sullo scranno iridato. E infatti, anche in Malesia dà del filo da torcere al connazionale della Yamaha che, a conti fatti, si aggiudica una pole molto difficile

Lorenzo ha messo in fila una serie di dichiarazioni sempre uguali spiegando che ha vinto ma è stato fortunato, ha vinto ma sicuramente Pedrosa è più forte. Alla fine Jorge, nelle qualifiche del sabato è sempre in testa, ma – probabilmente forte del suo vantaggio in classifica – riesce a dominare corsa e dichiarazioni.

Insomma, il maillorchino ha senza dubbio il fiato sul collo ma riesce sempre ad impensierire il suo inseguitore, Dani Pedrosa. Nelle qualificazioni nel GP di Malesia, il pilota della Yamaha è stato più incisivo dell’avversario e ha fatto fermare il cronometro sul 2’00”334.

Pedrosa è secondo con 2’00’538 e terzo è uno splendido Dovizioso con 2’00”567. Rossi delude i fan, ancora una volta e proprio sul circuito in cui avrebbe voluto onorare il suo amico Sic ad un anno dalla scomparsa. Il Dottore è soltanto undicesimo in griglia, preceduto di due posizioni dal compagno di squadra Hayden.

Il quarto tempo è stato siglato da Casey Stoner.