E’ vero che tutta l’attenzione nel prossimo Motogp di Motegi sarà riservata a Casey Stoner, pronto a rientrare in pista dopo il lungo infortunio che lo ha tenuto lontano dalla fine di agosto ad oggi, ma è anche vero che Lorenzo e Pedrosa si giovano il titolo. 

Il gap di Pedrosa rispetto a Lorenzo, che guida per il momento la classifica iridata, è di una manciata di punti, poco più di trenta e questo fa pensare che se Pedrosa riuscisse a vincere un gran premio nel giorno no di Lorenzo, forse la Repsol Honda potrebbe iniziare a sperare. 

Lorenzo , da parte sua, dichiara che farà molta attenzione a tutti e due gli avversari:

E’ una cosa che non puoi controllare, se Casey è veloce può vincere e può togliere punti sia a Dani che a me. L’unica cosa che posso controllare sono le mie prestazioni in queste gare. Queste ultime 4 prove saranno molto importanti per il campionato e il nostro obiettivo è rimanere sulla linea di tutto l’anno: lottare per pole, podio e vittorie. Se sarà possibile proverò a vincere, altrimenti mi accontenterò del podio.

Pedrosa, invece sembra più tranquillo:

Come ho già detto l’importante è divertirsi. Stiamo facendo buone gare ed è un bene per tutti perché siamo migliorati gara dopo gara. Queste quattro gare saranno fondamentali, ma ne affrontiamo una alla volta.