Presentazione ufficiale per il primo scooter elettrico totalmente costruito e sviluppato in Italia, il ME.

La nascita di questo nuovo scooter è stata possibile grazie alla collaborazione di tre importanti aziende  che fanno parte del ME Group: Scalvenzi Società Cooperativa, l’agenzia Rossa (ex Clerici&Associati) e Ve&D Engineering and Design S.r.l.

Uno scooter agile, snello e dinamico. E soprattutto non inquinante. Il motorino è personalizzabile, tanto da poter dare al due ruote un’aria ora moderna, ora nostalgica o goliardica.

Telaio, freni a disco e linee mozzafiato, per delle performance su strada decisamente notevoli.

Il telaio è stato realizzato per dare una sensazione di resistenza ma anche di leggerezza, cosa ovviamente alla base di un mezzo per genere in quanto bisogna cercare di ottimizzare autonomia e velocità.

Non ci sono parti in metallo e il telaio è basato sulla tecnologia Sheet Moulding Compound: si tratta di un materiale composto in fibra di resine termoindurenti, fabbricato con un processo ecofriendly e riciclabile.

Di conseguenza, ME ha un peso di circa il 35% inferiore rispetto ad un motorino tradizionale: comprese le batterie, si arriva a 75 kg.

La velocità massima è di 70 km/h; per il ME L1E da 50 cc, invece, è limitata per legge a 45 km/h. Da 1800 a 3000 watt la potenza espressa, cosa che ovviamente fa oscillare l’autonomia delle batterie: con le batterie agli ioni di litio si può arrivare fino ai 100 km.

Le batterie possono essere caricate anche esternamente allo scooter da sole.