Il gran premio di Montmelò è il primo del tour europeo della Formula 1 e si è annunciato entusiasmante fin dalle fasi preliminari. Alonso ha dichiarato guerra agli avversari ed ha dominato per una buona parte della gara. La lotta con il poleman è stata leale ed avvincente, soprattutto per gli spettatori. 

Nei primi venti giri Alonso ha dominato la gara grazie anche ad un fulmineo scatto in partenza. Nelle retrovie è stata bagarre per il decimo posto ma a segnare la gara ci sono stati soprattutto l’incidente tra Schumacher e Massa e i problemi di Hamilton al pit stop.

Dopo il ventesimo giro, nonostante il ferrarista ci tenesse a vincere in casa, il cambio gomme è stato un rallentatore non da poco. Il vantaggio accumulato in precedenza su Maldonado – anche fino a 19 secondi – è stato bruciato al pit stop.

Al quarantesimo giro, dunque, in testa c’era Maldonado, seguito da Alonso, Raikkonen, Grosjean, Kobayashi e Vettel.

Nei vari pit stop che seguono, alla testa della corsa si alternano Maldonado, Raikkonen ed Alonso ma  la William, almeno a livello cronometrico, è ancora la monoposto migliore.

Al cinquantesimo giro, però, l’equilibrio si ristabilisce con Maldonado al comando seguito da Alonso, Grosjean e Raikkonen. In quinta posizione s’insinua Rosberg.