Nella seconda sessione di prove libere in India, la Red Bull ci tiene ad impressionare gli avversari e mette a segno un altro giro veloce con il solito Vettel che stavolta è seguito da Webber ed Alonso, ma il distacco del Ferrarista è di sei decimi. 

La Red Bull fa il bello e il cattivo tempo in India e il grande Vettel che l’anno scorso calcava questo circuito con il passo del campione del mondo, oggi non ha ancora il titolo iridato in tasca ma impone un buon ritmo che difficilmente gli avversari riescono  a sopportare.

Alla fine Vettel, con 1’26”221, riesce a mettere un po’ di distacco tra sé e il compagno di squadra che è in ritardo di un decimo. Mentre a sei decimi netti c’è Alonso, sempre in terza posizione. L’asturiano sa che con queste performance non può competere alla pari di Vettel, ma forse è il ferrarista che si nasconde nelle libere?

In India la Ferrari è sicuramente sotto la lente d’ingrandimento. Alonso si è lamentato di avere sempre la stessa macchina da troppe settimane. Forse si sente poco competitivo rispetto agli avversari che si dimostrano sempre più veloci. Però adesso qualcosa di nuovo c’è. Gli basterà per tornare in vetta?