Fino ad ora l’abbiamo potuta ammirare in maniera statica, ma adesso si avvicina l’ora del debutto dinamico per la nuova Lexus GS F: la vettura che raccoglie l’eredità spirituale della mitica IS F, capace di conquistare la critica con il suo V8 dal sound da competizione.

Bene, adesso, la nuova berlina del Brand premium di Toyota si appresta a mostrare al pubblico, in occasione del Festival of Speed di Goodwood, di cosa è capace, lungo un percorso in salita tortuoso e impegnativo, al punto da richiedere la presenza di un pilota per condurla in tutta sicurezza.

D’altra parte con una potenza vicina ai 500 CV, la GS F può risultare impegnativa da guidare a limite, per cui sarà sicuramente più a suo agio tra le mani di Mike Conway, che corre per il team Toyota Gazoo Racing. Il pilota che gravita nell’orbita delle Tre Ellssi, mostrerà al pubblico i numeri di questa berlina dall’indole corsaiola.

Infatti, la meccanica è la stessa della coupè RC F, forte di un V8 da 5 litri aspirato, capace di erogare ben 470 CV e 530 Nm di coppia massima. Si tratta di un’unità molto potente, con un allungo mozzafiato, che garantisce un sound strepitoso, e agisce direttamente sulle ruote posteriori.

Per questo i tecnici della Lexus hanno pensato bene di rivedere l’assetto, sviluppando la vettura sul vecchio Nurburgring, e dotandola, come la sorella a 2 porte, del Torque Vectoring Differential. Insomma, tutto il necessario per aiutare il driver di turno a gestire il suo grande potenziale.

Non rimane che attendere le sue performance sul suggestivo tracciato inglese, per vedere finalmente in azione una vettura dal grande fascino, che resiste alla strada intrapresa da molte concorrenti, vale a dire quella della sovralimentazione, per mantenere una purezza di guida sopraffina.

La speranza è che, nonostante le tante tasse che incombono sulle sportive in vendita nel nostro paese, questa vettura possa arrivare anche sul mercato Italiano.