Arrivano sul web le prime foto ufficiali della Peugeot 301, world car che la Casa del Leone presenterà al prossimo Salone di Parigi per poi commercializzarla prima in Turchia e successivamente in altri mercati emergenti: Europa Occidentale e Orientale, Russia, Ucraina, Grecia, Medio Oriente, Maghreb, Nord Africa e America Latina. Con la 301 poi debutta il nuovo “naming” della Casa francese, con il solito numero 0 al centro di altre 2 cifre, dove l’1 finale caratterizzarà le auto dedicate ai mercati emergenti, mentre l’8 sarà dedicato ai modelli nuovi e restylizzati per i mercati già consolidati.

Le misure sono quelle di una berlina media (4,4 metri di lunghezza per un passo di 2,65) e lo stile sobrio riprende quello delle ultime Peugeot, come si nota ad esempio nel frontale molto simile a quello della 208. La sobrietà delle linee esterne la si ritrova anche nell’abitacolo, senza fronzoli ma funzionale e adatto per 5 persone, con un bagagliaio capiente (506 litri). Nonostante la sua connotazione da “vettura globale” la Peugeot 301 non difetta in dotazioni di serie, offrendo Abs con ESP, 4 airbag, agganci Isofix, assistenza alla frenata d’emergenza, clima automatico, autoradio CD/MP3 con presa USB, Bluetooth, bagagliaio con apertura a distanza e sensori di parcheggio posteriori.

Alla voce “motori” si trovano 3 proposte: 2 benzina e 1 turbodiesel. I primi sono il nuovo 1.2 3 cilindti VTi da 71 CV della 208 e il più grosso 1.6 VTi da 115 CV, abbinabili o alla trasmissione manuale o a un’automatica. A gasolio invece ci sarà l’HDi di 1,6 litri da 92 CV disponibile unicamente col cambio manuale.