Nulla di sconvolgente, ma quanto basta per allinearla al family feeling: ecco come si potrebbe riassumere il restyling della Renault Espace, iconica monovolume francese in circolazione da ormai 28 anni. La maggior parte dei cambiamenti si concentra sul muso che riprende il discorso stilistico delle “sorelle” più recenti. E’ stata poi anche rivista l’aerodinamica e i designer francesi sono riusciti a migliorare il cx del 3%. Spazio alle novità anche per quanto riguarda le ruote, con il debutto di nuovi copricerchi in plastica e cerchi in lega.

Novità anche per quanto riguarda il motore: il 2 litri dCi ha subito alcuni significativi ritocchi e viene proposto in 3 livelli di potenza: 130, 150 o 175 cavalli con consumi di 5,7 l/100 km ed emissioni di 150 g/km di CO2. Se al posto del cambio manuale 6 marce proposto di serie si volesse invece optare per la trasmissione automatica allora i valori saliranno: 6,4 l/100 km e 169 g/km di CO2.

L’ammodernamento della Renault Espace si nota anche nell’abitacolo, con l’introduzione di una serie di “gadget” tecnologici ormai irrinunciabili, come la telecamera posteriore, Bluetooth, ingressi Aux e Usb, navigatore satellitare (Carminat TomTom Live) e altro ancora.