La nuova GS F e i due concept denominati LF-SA e LF-C2 sono state le novità introdotte da Lexus al Salone di Ginevra. L’azienda asiatica ha voluto ancora una volta stupire presentando una vettura, la nuova GS F, che sicuramente farà parlare di sé. Al momento non ne è prevista l’introduzione sul mercato italiano, ma il suo essere in linea con la strategia del brand 100% Hybrid la rende sicuramente una delle vetture più interessanti e sicuramente da “spiare” di tutto il panorama mondiale.

La Lexus GS F

Motore otto cilindri aspirato da cinque litri, una potenza che si sviluppa sui 477 cavalli in dotazione e una coppia massima di 530 Nm, la Lexus GS F si presenta ai nastri di partenza con caratteristiche da prima della classe. Livelli di potenza ed efficienza massimi, eccezionale stabilità e agilità degne di una Sports Car, è stata sviluppata a partire dal modello base della GS. Volendo cercare delle categorie, possiamo dire che la GS F è una berlina sportiva quattro porte capace di unire lusso e prestazioni da prima della classe.

Yukihiko Yaguchi è il Chief Engineer a capo del progetto GS F. Le sue parole spiegano meglio quella che è l’essenza di questa vettura: “Le automobili firmate con la “F” di Lexus nascono per creare un feeling positivo quando ci si mette al volante, realizzando un’esperienza di guida straordinaria. Con la nuova GS F abbiamo realizzato non soltanto una vettura capace di superare qualsiasi tipo di aspettativa, ma un prodotto capace di infondere la gioia dell’automobilismo a chiunque la guidi.”

Il concept Lexus LF-C2

A Ginevra c’è stato anche spazio per il Concept GT di lusso, la LF-C2 già presentata in anteprima mondiale al Salone di Los Angeles del 2014. Base del progetto di un Roadster 2+2, dalla Marca giapponese fanno sapere che l’LF-C2 interpreta il futuro stilistico di Lexus, caratterizzato da linee sempre più audaci e decise. Linea scoperta, che consente di apprezzare le prestazioni della vettura, ha un design molto particolare, visto che il tutto è nato per cercare di creare linee, superfici ed angoli che diano a questo Concept un aspetto differente in base a come vengono colpiti dalla luce e all’angolazione dalla quale lo si guarda.

Parte anteriore con la canonica griglia a clessidra, segno distintivo di Lexus, abitacolo lussuoso e spazioso, cruscotto semplice, funzionale e molto intuitivo. Volante rivestito in pelle, una sensazione di potenza e semplicità.

Il Concept Lexus LF-SA

L’anteprima mondiale, al Salone di Ginevra, è stata invece per il nuovo Concept Lexus LF-SA, vettura 2+2 ultracompatta per il segmento Sub-B. Il tutto è nato un anno fa, quando l’azienda ha festeggiato i 25 anni dall’introduzione del primo modello di questa famiglia, la LS 400. Da lì è stato chiesto al Centro di Design Europeo di realizzare un nuovo progetto per questo settore del mercato. E dunque, ecco nato il concept LF-SA, che si getta a capofitto in un terreno ancora inesplorato da Lexus e per il quale, dunque, i designer non hanno dovuto seguire particolari dettami. Il risultato è stato sensazionale, visto che nonostante questa libertà d’espressione il lusso ed il piacere di guida, essenza dell’esperienza automobilistica Lexus, non sono venuti meno.

Eccezionali livelli di connettività, Infotainment e sicurezza, esterni con stile deciso e avant garde, frontale che esprime linee spigolose e molto altro: un concept unico e irripetibile, che si proietta prepotentemente nel domani del mondo Lexus.