Non c’è solo la Abarth a metter mano alla Fiat 500: se infatti lo Scorpione è il preparatore ufficiale Fiat e le dona 135 CV (minimo), l’universo è pieno di altre aziende piccole e grandi che si divertono a metter mano alla piccola torinese portandola oltre ogni limite. Basta pensare al “Cinquone” di Romeo Ferraris, mosso da ben 300 CV rombanti. Roba da decollare.

Ora però Pierpaolo Lazzarini, giovane designer italiano, si spinge oltre ogni limite e immagina la 550 Italia, prototipo virtuale della Fiat 500 che nasconde nientepopodimeno che il motore della Ferrari 458 Italia, vale a dire un V8 di 4,4 litri, depotenziato però e abbassatto ad “appena” 550 CV. Praticamente un missile. Montato là dove stava il motore sulla 500 del 1957 il propulsore di Maranello trasmette tutta la potenza al semiasse posteriore e ha reso obbligatorie numerose e vistissime modifiche alla carrozzeria. Le immagini parlano da sole: carreggiate esagerate, alettone posteriore oversize, zavorre qua e là, mascherina anteriore completamente ridisegnata.

Ora come ora la Lazzarini Design 550 Italia è solo un render con specifiche incredibili e chissà se riuscirà mai a scendere in strada e schiodarne i tombini. Certo, non ci sarebbe kit essesse che tenga, un motore Ferrari è un qualcosa di incomparabile.