Lavorare in F1 è il sogno di molti giovani. Una possibilità è offerta da Infiniti che offre ai migliori studenti di ingegneria europei una carriera nel circus grazie alla Infiniti Engineering Academy 2016, proposta per il terzo anno di fila. Gli studenti europei e russi possono intraprendere una carriera in Formula 1 in ingegneria automobilistica, con un team ufficiale di F1 e il costruttore premium del veicolo giapponese.

Infiniti crede fermamente che la più audace e lungimirante tecnologia sia guidata dai più freschi e creativi talenti umani e non a caso la recente partnership tecnica di Infiniti con il team di Formula Uno Renault Sport comprende, quale condizione dell’accordo, questo programma di formazione indirizzato a giovani e brillanti ingegneri: “Anno dopo anno, continuiamo a cercare di migliorare l’Accademia, e ora, grazie alla nostra nuova, partnership tecnica con il team Renault di Formula Uno, siamo in grado di offrire a sei ingegneri l’opportunità multi-disciplinare di una carriera in ingegneria” ha dichiarato Tommaso Volpe, Direttore mondo Infiniti Motorsport.

I vincitori trascorreranno sei mesi presso il Centro Tecnico Infiniti per l’Europa sito a Cranfield, nel Regno Unito, e godranno anche dell’esperienza unica presso la sede del Team di Formula 1 con base a Enstone, Oxfordshire: “L’opportunità di lavorare in entrambe le aziende per 12 mesi significa che i vincitori dell’ Infiniti Engineering Academy 2016 saranno già impostati sin dall’inizio per costruire una carriera nel motorsport ingegneristico e nel business automobilistico” aggiunge Volpe.

Dopo aver contribuito alla formazione delle carriere dei precedenti vincitori William Priest ed Eric LaRoche, quest’anno partecipano sei regioni mondiali di Infiniti: Cina, Europa (compresa la Russia), Canada, Messico, Asia e Oceania, con il Medio Oriente e gli Stati Uniti da confermare in un secondo momento: “Siamo alla ricerca di studenti eccellenti cui offrire un mix di esperienza accademica e professionale attraverso discipline quali l’elettronica, l’aerodinamica, la progettazione meccanica ed il composite design” ha spiegato Bob Bell, Renault Sport F1 Chief Technical Officer.

Grazie al trasferimento delle conoscenze e ad una crescente collaborazione della partnership tecnica di Infiniti con la neonata squadra corse Renault Sport, l’Academy 2016 aprirà una gamma di esperienze e di opportunità per i sei vincitori. Qui tutti i dettagli