La Ducati, come tutte le aziende che si occupano di motociclismo ed automobilismo e partecipano al campionato del mondo, affronta un periodo di magra che spinge i manager di Borgo Panigale a cercare investitori anche all’estero.

Nonostante i risultati di Valentino Rossi, l’azienda Ducati convince ancora nel regno delle due ruote e potrebbe approdare ad una cessione all’estero. Se però fosse disposta ad abbassare un po’ i prezzi, forse anche la Fiat di Lapo Elkann potrebbe farci un pensierino.

Il nipote di Gianni Agnelli ricorda benissimo il periodo in cui il marchio Fiat sponsorizzava la Yamaha di Rossi, adesso quindi la volontà è quella di seguire il Dottore anche nelle prossime avventure. Il presidente del fondo che sostiene la Ducati ha detto che la società al momento gode di buona salute ma ha bisogno di un partner industriale mondiale.

Finora si sono fatti avanti molti interessati: la Volkswagen per esempio, anche in passato aveva svelato le carte e la volontà di comprare la Ducati. Stesso discorso per BMW e Mercedes, ma potrebbe farsi avanti anche l’indiana Mahindra.

Lapo Elkann, quindi, ha detto che da patriota qual è non vorrebbe vedere la Ducati venduta all’estero magari in cattive mani. Se la società di Borgo Panigale abbassasse i prezzi, la sua Fiat potrebbe fare una proposta interessante.